NASA: scoperta una bolla protettiva intorno alla Terra

Una sorta di schermo o bolla protettiva protegge il nostro pianeta dalle particelle ad alta energia. I dettagli della scoperta.

In un breve video l’agenzia spaziale americana ha spiegato come il nostro pianeta sia circondato da una sorta di bolla protettiva di tipo artificiale. Ebbene sì, l’uomo, con la sua tecnologia non condiziona solo la natura della superficie del pianeta, ma anche l’area circostante. La bolla è il frutto dell’interazione tra le particelle dello spazio e quelle prodotte da una particolare tipologia di comunicazione radiofonica, a bassissima frequenza: la VLF, acronimo che sta per Very Low Frequency. L’interazione tra queste particelle porta alla creazione di una barriera intorno alla Terra in grado di proteggere il nostro pianeta dalle radiazioni dello spazio e dal vento solare.

Lo studio, realizzato dal Haystack Observatory del Massachusetts Institute of Technology, mostra come in determinate condizioni, i segnali di frequenza di comunicazioni radio, come quelle emesse dai sottomarini a notevoli profondità, siano in grado di propagarsi per chilometri verso  l‘atmosfera ed oltre. La barriera offre un valido scudo contro il vento solare impedendo agli elettroni di raggiungere gli strati più bassi attraverso un processo che li porta alla collisione con gli atomi del gas neutri nell’atmosfera superiore ed infine a scomparire.

Ecco il video pubblicato dall’agenzia spaziale americana.

Di Angelo Petrone

Fonte: www.scienzenotizie.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...